NN Editore: 5 libri da leggere

Nello di Coste
12,2 min read2399 words
SHARE

In questo articolo 5 libri da leggere di NN Editore. Un modo semplice e veloce per farsi un’idea sul lavoro di una casa editrice interessante e con una visione editoriale molto chiara.

Chi è NN Editore?

Il progetto di NN ha avuto inizio il 19 marzo 2015, quando siamo usciti in libreria con i nostri primi due libri: Benedizione di Kent Haruf, e Sembrava una felicità di Jenny Offill.

Il nome NN Editore viene dal latino Nomen Nescio, nome sconosciuto, come nella carta d’identità degli orfani di padre.
Già dal nome quindi la NN Editore si propone la missione di dare un nome ai grandi cambiamenti del mondo contemporaneo, ponendosi come cerniera tra scrittori e i lettori.

Il catalogo della NN non è composto da collane, bensì da Stagioni. Ogni stagione ha l’obiettivo di portare alla luce uno specifico tema che riguarda la ricerca d’identità come il peso di ruoli e relazioni, l’eredità del passato, gli alleati e i nemici nella ricerca del proprio posto nel mondo.

Personalmente ammiro molto gli ideali e le scelte grafiche della NN Editore, quindi in questo articolo ho scelto 5 titoli del 2022 dal loro catalogo che sono sicuro dovreste avere nelle vostre librerie.

5 libri dal catalogo 2022 della NN Editore

1. Il peso di Liz Moore

Il peso di Liz Moore il primo dei 5 libri di NN Editore che voglio proporti. È un libro che ho già acquistato e che non vedo l’ora di leggere. Non a caso l’ho proposto sul mio profilo Instagram e sul mio canale Telegram.
Come molti libri della NN si distingue per una copertina fortemente evocativa e un titolo semplice e incisivo.
Il libro di 288 pagine è perfetto per chi ha uno sguardo sul passato degli altri. È per chi ha aspettato in disparte, è pronto a riprendersi un posto nel mondo ed è per chi ha vissuto di limiti e confini stretti e  vuole superarli per tornare a vivere.

Dall’incontro di due solitudini nasce una storia di libertà e riscatto.

1.1 Sinossi – Il peso di Liz Moore

La vita di Arthur Opp, ex professore di Letteratura, è disegnata dai confini del suo corpo. Incapace di governare la fame di cibo, di amore, di rispetto, Arthur non esce più dalla sua casa di Brooklyn. L’unica persona che gli sta a cuore è Charlene, una ex allieva con cui ha mantenuto per anni una corrispondenza tenera e profonda, ma che da qualche tempo non sente più. Finché un giorno Charlene lo chiama per chiedergli di aiutare negli studi il figlio Kel, giovane promessa del baseball. Arthur prova a contattare il ragazzo senza riuscirci: Kel è in crisi, ha grandi aspirazioni ma poche risorse, e non tollera di vedere sua madre consumarsi nell’alcol e nella depressione. Poco alla volta, attraverso piccoli gesti e umanissime coincidenze, l’amore di Charlene avvicinerà Kel e Arthur, liberandoli dal peso del proprio dolore, e darà loro la possibilità di mostrarsi agli altri senza più disperazione né vergogna.

copertina il peso liz moore nn editore

COMPRA IL LIBRO

2. L’occhio della montagna di Sara Baume

Mi sono subito innamorato della copertina e della trama de L’occhio della montagna di Sara Baume. NN ha confezionato un prodotto bello e interessante: l’idea di andare a vivere in montagna e mescolarsi con essa fino a perdere i propri confini per ricongiungersi alla natura.
Lo leggerò presto e lo proporrò nel gruppo di lettura 10 pagine al giorno sia perché mi aspetto un ottimo libro e sia perché è un libro che non supera le 300. Una delle regole fondamentali del Gruppo di Lettura.

“Bell e Sigh erano curiosi di vedere cosa sarebbe successo se due misantropi solitari avessero provato a vivere insieme.”

2.1 Sinossi – L’occhio della montagna di Sara Baume

Nell’inverno successivo al loro primo incontro, Bell e Sigh si trasferiscono nella campagna irlandese più remota. Sono giovani, innamorati, stufi della città e delle rispettive famiglie, pronti a cominciare una nuova vita. La loro casa è ai piedi di un monte dalla sommità ap­piattita, corrosa dai venti e da una luce millenaria: Bell e Sigh lo guardano, certi che un giorno ci saliranno.

Una stagione dopo l’altra, il loro quotidiano si riem­pie di cose piccole e importantissime, di gesti e riti ricchi di intimità, mentre le vecchie abitudini, il passato e perfino le parole perdono di consistenza. Il mondo di Bell e Sigh si restringe e perde i confini, indistinguibile da ciò che li circonda. Gli occhi degli animali e i colori dei fiori, i suoni della pioggia sul terreno e i respiri del vento tra le rocce. Fino al giorno in cui il sentiero verso la cima del monte appare facile e accogliente, come l’invi­to di un vicino gentile.

copertina l'occhio della montagna di sara baume

COMPRA IL LIBRO

3. Che razza di libro di Jason Mott

Che razza di libro! Un titolo che è più un esclamazione. Il terzo della mia lista dei libri da leggere di NN editore. 320 pagine di viaggio con uno scrittore americano alle prese con la presentazione del suo libro. Ad ogni tappa o evento sbronze e avventure amorose. Lo scrittore incontra un Ragazzino dalla pelle nerissima che gli racconta qualcosa in più di sé.
Chi è questo ragazzino?

Che razza di libro mi da l’impressione di un romanzo potente, feroce e divertente. Mi piacciono molto le storie che parlano degli scrittori, e questa sembra avere quello spunto in più per rendere questa storia davvero unica. In un primo momento questo romanzo mi aveva respinto (forse proprio per il titolo chissà) ma ad un certo punto mi ha davvero incuriosito e spero di leggerlo quanto prima.
Anche questo titolo l’ho consigliato nel mio canale Telegram. E sì questo è un invito ad unirvi: https://t.me/NellodiCoste_blog

3.1 Sinossi – Che razza di libro di Jason Mott

Uno scrittore americano ha appena pubblicato un libro di successo: durante il tour promozionale, fra interviste, avventure amorose e sbronze colossali, incontra un ragazzino dalla pelle nerissima che da quel momento in poi lo segue come un’ombra. A ogni tappa il Ragazzino racconta qualcosa di sé, affermando che i suoi genitori gli hanno insegnato a diventare invisibile, per proteggersi dalla brutalità del mondo. E in effetti, lo scrittore è l’unico in grado di vederlo, ma poiché è affetto da una strana malattia che gli impedisce di distinguere la realtà dal sogno è certo che si tratti di una semplice allucinazione. Ben presto, però, le sue visioni hanno il sopravvento, mettendolo di fronte a un passato che da sempre cerca di sfuggire, una verità che preme per liberarsi e ritrovare corpo e voce.

copertina JASON MOTT Che razza di libro!

COMPRA IL LIBRO

4. Il corpo ricorda di Lacy M. Johnson

Il corpo ricorda di Lacy M. Johnson è un libro dal titolo semplicemente potente! La trama che vi riporto qui sotto è altrettanto potente.
Il libro conta 202 pagine e racconta la storia stessa della scrittrice che rivela le vicissitudini di una relazione tossica e pericolosa. Senza mai cadere nell’autocommiserazione, Lacy M. Johnson si interroga sul significato profondo, culturale e sociale, dell’essere oggi una vittima di violenza di genere.

4.1 Sinossi – Il corpo ricorda di Lacy M. Johnson

È la notte del 5 luglio 2000 quando Lacy M. Johnson fugge dal seminterrato in cui l’ex fidanzato l’ha rinchiusa con l’intenzione di ucciderla. Lacy ha ventidue anni e lui è stato, prima, il suo insegnante all’università, e poi l’uomo con cui ha convissuto per anni, in una relazione segnata da violenze e soprusi. Fino alla sua decisione di lasciarlo, e al fatidico ultimo incontro.

Alla polizia Lacy racconta cosa è successo, e quelle parole diventano un peso insostenibile, un marchio a cui è impossibile sottrarsi, ma anche una cura, l’unico antidoto per elaborare il trauma. La ricerca di una giustizia interiore si confronta con la tenace memoria del corpo e, avanti e indietro nel tempo, Lacy ripercorre la relazione con lui, le esperienze di sesso e dipendenza, intrecciando il suo racconto con i rapporti della polizia, le valutazioni degli psicologi, gli incubi ricorrenti, nel tentativo di guarire e perdonarsi. Il corpo ricorda è una testimonianza illuminante, dolorosa e intimamente poetica.

copertina il corpo ricorda lacy m johnson

COMPRA IL LIBRO

5. Infinito Moonlit di Sara Gamberini

Infinito Moonlit di Sara Gamberini chiude la mia lista di 5 libri da leggere di NN Editore. 304 pagine che secondo la casa editrice sono perfette per chi ama correre sotto la pioggia e per chi ama riparare i brutti ricordi. Un libro che racconta una storia di eccentricità e di difficoltà, una storia che nel momento più buio ritrova la forza di ricostruirsi a contatto con la natura.

5.1 Sinossi – Infinito Moonlit di Sara Gamberini

Teresa crede nei mondi invisibili e nelle entità, ma le sue convinzioni sono sempre state ambivalenti a causa dei genitori, anarchici e atei. Teresa crede anche nell’amore, come fosse un patto stretto con la madre Dea, una donna eccentrica e scostante. Il destino, però, le ha messo sulla strada Moussa, il padre di sua figlia Maria. Un uomo di origine senegalese e animista, e poi la stessa Maria, una bambina silenziosa e magica, che vive secondo ritmi e alfabeti tutti suoi, ed è molto vicina alle questioni del cielo.

Teresa sta passando un momento difficile, soffre e fa fatica a capire il suo posto nel mondo. Anche Maria sta passando un momento difficile: si trova male a scuola, con le maestre e con i compagni, e avverte l’inquietudine della mamma. È per la bambina che Teresa trova la spinta a reagire, superando dubbi e paure e scegliendo di trasferirsi con lei in una casa circondata dai boschi, dove ricomporre i pensieri e i desideri a contatto con la natura.

copertina infinito moonlit di sara gamberini

COMPRA IL LIBRO

Falla girare!