Lettura veloce: esercizi e tecniche per leggere più rapidamente

Nello di Coste
7,2 min read1419 words
SHARE

Tecniche di lettura veloce: di cosa si tratta

La lettura può essere la tua passione, oppure no. Se hai una pila di libri e vuoi leggerli tutti, un po’ perché hai poco tempo un po’ perché hai delle scadenze, devi abituarti ad una lettura veloce e agile. Ho detto abituarti perché la lettura veloce è costituita da una serie di tecniche semplici semplici da imparare che sono dettate dalla pratica e dall’abitudine. Continua a leggere e scarica i segnalibri che ho creato per te!

Innanzitutto definiamo cos’è la lettura veloce o lettura rapida:

La lettura rapida rafforza la capacità di osservazione sviluppando i muscoli oculari e contemporaneamente approfondisce la capacità di comprensione tramite l’allenamento delle facoltà mentali che servono ad interpretare i segni e i significati di quanto i nostri occhi percepiscono. [fonte Wikipedia – Lettura rapida]

Quando leggiamo crediamo che il nostro occhio scorra senza mai fermarsi, ma in realtà l’occhio si ferma eccome, creando quelli che vengono chiamati punti di fissità. Questi punti riescono a percepire una specifica area di testo, perciò con la lettura rapida anziché percepire le parole singolarmente, il nostro obiettivo sarà “fotografare” aree di testo sempre più grandi, fino a comprendere intere porzioni di testo.

In questo modo saremo in grado non solo di abbassare i tempi di lettura ma anche di aumentare il livello di concentrazione. Concentrazione e molta pratica sono le risorse necessarie per ottenere buoni risultati con qualsiasi tipo di testo, da quello di studio al romanzo e al giornale. Ovviamente ogni testo richiederà un approccio diverso ma gli esercizi di lettura rapida si adattano ad ognuno di essi.

Io, per esempio, leggo per passione e ho sempre sognato di essere un divoratore di libri, ma i miei tempi di lettura sono troppo lunghi per leggere tutti i libri che ho sul comodino da mesi. Se stai leggendo questo articolo forse anche tu sei come me, e sei alla ricerca di metodi di lettura veloce che ti aiutino a risolvere il tuo problema.

Te lo dico subito, non sono qui a venderti corsi di lettura o corsi online. Anzi alla fine di questo articolo ti lascerò un pdf da scaricare gratuitamente, un vademecum su come leggere velocemente, che, se stamperai, ti farà anche da segnalibro!

Velocizzare la tua capacità di lettura, anche di poco significherà guadagnare un pò di tempo ogni volta che aprirai un libro.  Come? Ho riassunto per te una serie di tecniche di lettura veloce, unendole ad altre informazioni che ti saranno sicuramente utili.

Quindi cominciamo!

Lettura veloce funziona? Ecco 3 tecniche per leggere velocemente

Lettura veloce segnalibro gratis

Clicca e scarica il tuo segnalibro!

La lettura veloce rappresenta una serie di tecniche pensate soprattutto per chi si approccia alla lettura con finalità di studio. Ma nessuno vieta di applicare queste tecniche anche alla lettura nel tempo libero. In fondo le tecniche di lettura che sto per elencare vanno a incidere sulle nostre abitudini al punto da essere applicate, dopo poco tempo, quasi in maniera automatica.

La prima tecnica che devi provare è la tecnica del puntatore. Sul web viene chiamata in vari modi ma il senso è sempre lo stesso.

Prendi una penna, o una matita, oppure senza che ti alzi da dove sei seduto o seduta, usa un dito. Non devi far altro che seguire con gli occhi il tuo dito che scorre lungo le righe del testo. Noterai che i tuoi occhi si abituano subito alla velocità che dai al tuo puntatore e che – magia! – riesci a stare al passo con il testo che scorre sotto i tuoi occhi.

Com’è possibile? In fase di lettura gli occhi registrano tutto quello che incrociano. Per questo siamo in grado di leggere e di comprendere tutto mentre scorriamo il dito sulla pagina. Sin da quando impariamo a leggere ci viene insegnato di leggere i testi parola per  parola e ad alta voce, rallentando quindi i nostri tempi di lettura. Con questa tecnica invece invertiamo il passo e anziché soffermarci sulle parole ci soffermiamo sul testo per intero.

La seconda tecnica è quella che sfrutta la visione periferica dei nostri occhi evitando di sprecarla sui margini del foglio. Questa tecnica è direttamente conseguente alla prima e, con essa, puoi scegliere liberamente se continuare ad utilizzare un puntatore o no.

Quello che devi fare a questo punto è leggere ogni rigo della pagina dalla terza  o quarta parola fino alla terzultima o quartultima parola. In questa maniera la visione periferica ti aiuterà a leggere le parole che “salti” e a comprenderle senza doverle leggere una ad una, ottenendo quindi un grande risparmio in termini di tempo.

Ovviamente all’inizio sarà più difficile e ti perderai qualche parola, prova questa tecnica di lettura per più di 10 minuti e non dirmi che non funziona! Anzi usa un cronometro. Leggi una pagina come hai sempre fatto, e una con le tecniche spiegate, quando ne hai compreso l’utilizzo. I tempi si accorciano, di tanto, e una volta trovata la tua velocità potrei spingerti a migliorare ancora.

Infine la terza tecnica è una forma ancora più estremizzata della seconda. Se l’intento è velocizzare la lettura, cercando di mantenere al massimo la comprensione, dobbiamo ridurre ulteriormente il tempo speso nella lettura di ogni singola parte. Ecco quindi che fisseremo solo due punti su ogni linea di testo, in modo da poter scorrere senza perdere il filo. Ti avviso che questa tecnica è la più difficile delle tre e anche quella che garantisce meno comprensione. Soprattutto per chi è alle prime armi, per questo consiglio di continuare sempre ad utilizzare un puntatore per aiutarti nel veicolare lo sguardo.

Ti consiglio davvero di provare e riprovare, tutte e tre le tecniche, fino a ricreare il tuo ritmo di lettura. Come ti avevo anticipato questo non è un corso con l’obiettivo di renderti una macchina da lettura, e neanche un esercizio che ti garantisce ad ogni tipo di velocità il massimo della comprensione. Siamo umani, abbiamo tutti sensibilità diverse e capacità diverse.

Il solo obiettivo di questo articolo è darti qualche semplice strumento per migliorarti. Puoi cronometrarti prima e dopo per avere un indice concreto di miglioramento in termini di tempo. Inoltre ti consiglio di dare sempre grande importanza alla comprensione e di trovare il tuo giusto mezzo tra quest’ultima e la tua velocità di lettura.

Abitudini di lettura da dimenticare

lettura veloce cattive abitudini

Clicca e scarica il tuo segnalibro!

Per migliorare il rendimento della lettura, oltre alle tecniche che ti ho appena elencato, puoi considerare di eliminare tre brutte abitudini che tutti, ma proprio tutti, ci portiamo dietro da quando abbiamo imparato le prime lettere dell’alfabeto.

  • Basta visualizzare il testo parola per parola: ce lo hanno insegnato a scuola perché imparassimo a leggere, ma ora questa “cattiva” abitudine non ci serve più. Il nostro cervello è in grado di elaborare da gruppi di parole a gruppi di frasi contemporaneamente. Sfruttiamolo! La natura ci ha dotato di una Ferrari, perché dovremmo guidare sempre in prima e in seconda?
  • Non tornare indietro: quante volte mentre leggi ti capita di tornare indietro e rileggere le ultime parole di una frase? Forse temi di non aver ben compreso e quindi ti fermi per esserne sicuro, ma questo non migliora la comprensione, anzi, spezza il tuo ritmo di lettura. Impegnati a leggere senza tornare indietro per lunghi paragrafi, sforzati a farlo da subito e la tua comprensione ne gioverà.
  • Niente lettura sottovoce: il fatto di leggere a bassa voce rallenta di tanto il nostro ritmo. Il cervello impiega molto più tempo ad elaborare il testo e a tramutarlo in parole anziché assimilarlo soltanto. Lascia che il tuo sguardo raccolga le parole del testo e vai avanti senza fermarti a ripeterle, ridurrai sprechi di tempo e aumenterai il tuo ritmo.

Leggere velocemente: scarica il segnalibro

Giunti a questo punto non ti resta che provare e riprovare. Io ho provato queste tecniche personalmente e ho tratto il meglio da ognuna di esse. In fondo si tratta di leggere, di stare seduti e rilassarci, sempre che tu non stia preparando un esame! In tal caso un grande in bocca al lupo!

Se vuoi avere con te questi piccoli consigli ti ho preparato un infografica che puoi scaricare qui sotto. Come puoi vedere ci sono tutti punti trattati fin ora. Ho scelto un formato che sono sicuro ti piacerà. Ho aggiunto un immagine delle dimensioni di un segnalibro, così se deciderai di stamparlo, potrai portarlo sempre con te dentro i tuoi libri.

Se hai trovato utili questi consigli condividili con qualcuno che ne ha bisogno e vorrebbe saperne di più!
Lascia un commento indicando magari con quale libro hai scelto di testare le tecniche di lettura veloce!

A presto 🙂

Nello

 

Falla girare!