Il questionario di Proust: 30 domande per conoscersi

Cos'è il questionario di Proust?

Ho scoperto il questionario di Proust in ufficio, mentre con l’agenzia sceglievamo un modo più simpatico per presentare le risorse dell’azienda sui social.
L’idea mi piaceva e mi sono incuriosito al punto che la sera su Google ho digitato “questionario di proust” (si l’ho scritto con la P minuscola) e sono venuto a conoscenza di queste semplici domande. 

Semplici ma non banali. Questo tipo di questionario andava di moda ai tempi dello scrittore francese, ed era un gioco per conoscersi, socializzare e passare il tempo.

questionario di proust

Quando Marcel Proust era adolescente, la sua amica Antoinette Faoure (figlia del presidente della repubblica francese) gli propose di rispondere ad una serie di domande. Queste domande furono poi raccolte in un album intitolato An Album to Record Thoughts, Feelings, etc. (tradotto: un album per conservare pensieri, sentimenti, eccetera). 

Con il ritrovamento dell’album e la pubblicazione delle risposte queste domande divennero il “questionario di Proust” anche se contenevano solo se sue risposte (in un manoscritto originale del valore di oltre 100.000 euro).  

Ho scoperto queste domande per caso e ho deciso di iniziare una rubrica sul mio profilo Instagram usando l’hashtag #dimmidite e pubblicando un post con una mia grafica per ognuna delle domande del questionario! 

Qui sotto troverai le domande con i link già presenti sul mio profilo!
Clicca e rispondi anche tu!

il questionario di proust

Le 30 domande del questionario di Proust

IG: @nello_di_coste

12. In arrivo…

il questionario di proust

Cosa ne pensi? Commenta qui sotto!