Follia di Patrick McGrath: annegare nell’ossessione

Articolo: Follia di Patrick McGrath: annegare nell’ossessione
By 2,2 min read430 words

Follia di Patrick McGrath, un libro da leggere nella mia lista del 2024

Oggi vi parlo di Follia di Patrick McGrath, che chi mi segue su Instagram ha visto nella lista dei libri che avrei letto nel 2024. Con Follia spunto una nuova casella e ho scoperto un libro incredibilmente potente, nel quale il baratro si apre talmente lentamente da non rendersi conto di esserci già finiti dentro.

Verso il baratro di Follia di Patrick McGrath:

Introdursi nella Follia

Patrick McGrath, acclamato autore di narrativa neogotica, in “Follia”, un romanzo ambientato nel 1959 ci catapulta nel mondo inquietante di un manicomio criminale inglese. Attraverso il resoconto di uno psichiatra, viene narrata l’avvincente e morbosa relazione tra Stella Raphael e Edgar Stark, un artista internato per uxoricidio. McGrath ci invita a guardare il lato più oscuro della passione e dell’instabilità mentale, in un racconto che seduce e destabilizza dal primo all’ultimo capitolo.

La trama in breve del romanzo di McGrath

Stella Raphael, moglie di un eminente psichiatra del manicomio, si trova irresistibilmente attratta da Edgar Stark, un paziente pericoloso rinchiuso per aver assassinato brutalmente la moglie. Nonostante il contesto repressivo e le evidenti conseguenze, Stella si immerge in una relazione clandestina con Edgar, il cui fascino oscuro e talento artistico la avvolgono in una rete di desiderio e pericolo. Questa passione proibita la trascina progressivamente in una spirale di follia, appunto, compromettendo la sua sanità mentale e minacciando di distruggere tutto ciò che ha di più caro.

Follia di patrick mcgrath copertina su nellodicoste.com

McGrath dipinge con maestria un ritratto vivido della discesa di Stella nella follia, utilizzando una prosa ricca e suggestiva. La descrizione del manicomio, con la sua atmosfera soffocante e claustrofobica, serve da perfetto sfondo per l’angoscia crescente della protagonista. L’autore riesce a trasmettere con precisione il conflitto interiore di Stella, rendendo palpabile il suo abbandono a un amore tanto pericoloso quanto irresistibile. L’intreccio narrativo mantiene il lettore avvinto, svelando con graduale intensità le dinamiche perverse tra i protagonisti e il sottile confine tra ragione e delirio. McGrath evita i cliché del genere, offrendo una visione unica e profonda della psiche umana, esplorando il fragile equilibrio tra passione e follia.

Conclusioni

Follia di Patrick McGrath per me è un’opera potente che sonda con acume le profondità dell’ossessione e della devianza psicologica. La narrazione avvolgente e i personaggi complessi rendono questo romanzo un’esperienza davvero coinvolgente e a tratti perturbante. Adatto a lettori che apprezzano le storie drammatiche e psicologiche, McGrath ci lascia con una riflessione inquietante sulla natura dell’amore e della pazzia.

Valutazione Finale: 5/5 – Un viaggio ipnotico dove il desiderio e la follia si intrecciano in maniera definitiva.

E' disponibile su Amazon il Reading Journal del gruppo di lettura 10 pagine al giorno. 
Clicca per comprarlo o per scoprire il gruppo su Telegram!