Andromeda di Gianluca Morozzi

IG: @nello_di_coste

Perchè leggere "Andromeda" di Gianluca Morozzi

Andromeda di Gianluca Morozzi è stata una vera sorpresa. Con lui Giulio Perrone Editore aggiunge nel suo catalogo un libro ben studiato, bilanciato e assolutamente folle.
Lo scrittore ci porta in in una ordinata follia, quella del suo protagonista che ha rapito una persona e l’ha legata in una stanza lontano dal mondo con una semplice promessa: pronuncia il mio nome e uscirai vivo da questa stanza, altrimenti ti a pezzi, pezzo per pezzo. 

Perché questo rapimento? Cosa lega la vittima e il suo aguzzino? Lo scopriremo nel racconto ordinato e preciso del protagonista, che vuole davvero aiutare la sua vittima a uscire da lì. E’ sufficiente che pronunci il suo nome… ma è davvero così facile?

andromeda di gianluca morozzi

La testa, uno non se la sceglie. Il desiderio non è regolabile con una manopola. Non lo spegni quando vuoi. 

Andromeda di Gianluca Morozzi è stata una vera sorpresa. Con lui Giulio Perrone Editore aggiunge nel suo catalogo un libro ben studiato, bilanciato e assolutamente folle.
Lo scrittore ci porta in in una ordinata follia, quella del suo protagonista che ha rapito una persona e l’ha legata in una stanza lontano dal mondo con una semplice promessa: pronuncia il mio nome e uscirai vivo da questa stanza, altrimenti ti a pezzi, pezzo per pezzo. 

Perché questo rapimento? Cosa lega la vittima e il suo aguzzino? Lo scopriremo nel racconto ordinato e preciso del protagonista, che vuole davvero aiutare la sua vittima a uscire da lì. E’ sufficiente che pronunci il suo nome… ma è davvero così facile?

Andromeda è stata una lettura agile e veloce. Mi ha portato nel suo mondo in appena dieci pagine e, nonostante per un momento la cornice della tortura mi sembrasse poco cruenta, leggerlo fino alla fine ha dato ragione al suo scrittore. 
Sarò sincero, mi aspettavo che le torture mi avrebbero sconvolto e invece Gianluca Morozzi sceglie di far diventare la folle violenza una semplice cornice, delle volte troppo sfumata. Il resto della storia invece, quella narrata dall’aguzzino alla sua vittima, quella è il cuore del libro. Come ha fatto un ragazzo di buona famiglia, pacato e tranquillo, a diventare un omicida freddo e meticoloso?

Tutte le risposte sono nelle pagine di questo bellissimo libro che ha la capacità di lasciare a bocca aperta e di empatizzare con i suoi personaggi, tutti giovani ragazzi di una Bologna degli anni 80′, con tutte le contraddizioni di quegli anni.

Andromeda è un libro per chi cerca un testo che lasci il segno. E’ un libro leggero e facile da leggere perché la scrittura di Gianluca Morozzi non vuole darsi delle arie ma andare dritto al punto. Il suo è uno stile crudo ma non arido. Gli ambienti bolognesi, le atmosfere anni 80′ sono fortemente definite con pochi semplici dettagli che riportano indietro nel tempo chi le ha vissute e chi non le ha mai conosciute.

E’ un libro che regalerei, che consiglierei e rileggerei. E’ un libro che mi è piaciuto e penso che dobbiate leggerlo presto!

andromeda di gianluca morozzi

"Uno pensa che la gente sia diventata stupida solo ai giorni nostri per colpa di Facebook o dei selfie [...] Ma la gente era stupida anche ai tempi delle cabine telefoniche."

Vuoi sapere di più su altri libri? Scopri e condividi le mie letture (perché recensione è un parolone e io resto umile), quindi ti consiglio anche:

L’incendiario di Jan Carson
Scrivere è amare di nuovo

Clicca sul link di seguito o sul banner qui in basso: https://amzn.to/37Y3yxa

Cosa ne pensi? Commenta qui sotto!